Esco anch'Io Vacanze - coopmdm

Vai ai contenuti

Menu principale:

Esco anch'Io Vacanze

Pagina in costruzione          Pagina in costruzione    Pagina in costruzione        Pagina in costruzione        Pagina in costruzione

“ESCO ANCH'IO: Vacanze”



DEFINIZIONE

Il soggiorno marino o montano, estivo o invernale è un'esperienza che si propone di far vivere una vacanza in luoghi normalmente frequentati dal turismo. Si propone nella sua definizione di seguire principalmente la tutela e la cura della persona oltre ad un sostegno sociale ed affettivo.questo senso gli interventi e le stimolazioni sono mirare alla persona nella sua globalità e complessità.caratteristiche dei soggetti che vi partecipano sono : disabili psicofisici, con vari gradi di gravità. obiettivi sono legati al soddisfacimento primario quali:l'assistenza, la vigilanza, l'alimentazione e la cura della persona; la socializzazione e l'integrazione in luoghi che non siano (casa-cooperativa o centri vari.)  

Offrire la possibilità a persone disabili di partecipare a eventi in contesto sociale stimolando la loro autonomiaquelle famiglie che non sono in grado di soddisfare le  richieste di autonomia dei propri figli, che si evidenziano in modo forte nei fine settimana e durante il periodo estivoquelle persone che per la loro disabilità non vivono la quotidianità sociale che però, con supporto, sarebbe  possibileil complesso lavoro realizzato nei vari centri socio-riabilitativi offrendo ai ragazzi la possibilità di applicare  i propri talenti, capacità e conquiste, in contesti diversi da quelli dei centri protettia quelle famiglie che penalizzate dalla diversità di vivere con “normalità” non solo i tempi di lavoro,  ma anche quelli del tempo libero, assicurando nel contempo la qualità e la sicurezza del tempo dei loro figliil territorio nel cogliere l'enorme valore sociale che si genera per tutta la collettività, aiutando persone disabili e le loro famiglie, nel vivere il più serenamente possibile la diversità.
PROGETTO SOGGIORNI
PRIORITA'

Nell'attuazione del Progetto si darà priorità nel raggiungere un particolare aspetto:
vivere dei momenti di vacanza in luoghi normalmente vissuti e frequentati dal turismo.

STRUTTURA
progetto prevede l'individuazione di strutture di piccole dimensioni tipo appartamenti, bungalow, strutture alberghiere, con capacità ricettiva di 6-7 persone.per permettere un più corretto inserimento sociale nel territorio, e un rapporto interno più familiare.


AREE OPERATIVE
Il progetto generale si concentra in tre aree.area contiene degli obiettivi specifici e metodologie che dovranno concorrere concretamente al raggiungimento degli obiettivi generali. Aree  sono:

DELL' AUTONOMIA

SOCIO- RELAZIONALE

LUDICO MOTORIA



DELL'AUTONOMIA
In quest'area si pone l'importanza nell'osservare il grado di autonomia di ogni utente che partecipa al soggiorno marino/montano.cerca di sviluppare  dove è necessario al miglioramento delle abilità e/o al mantenimento delle capacità esistenti.aspetti vengono seguiti in modo specifico in determinati momenti della giornata.
al mattino per la cura e l'igiene della persona  ( es. lavaggio denti,  preparazione dell'abbigliamento per la spiaggia o la montagna);i pasti quotidiani; ( colazione, pranzo e cena);la doccia e la preparazione per l'uscita serale;gli spostamenti che sono all'interno e all'esterno della struttura ospitante.
In quest'area si ritengono importanti alcuni aspetti la capacità di affrontare in modo corretto il momento del pasto, sia dal punto di vista dietetico, sia dal punto di vista educativo e comportamentale.il momento del  pasto si prevede la  presenza dell' operatore che segue e/o aiuta l'utente.spostamenti  possono essere in luoghi  all' interno e all'esterno della struttura ospitante;
( es. andare in spiaggia partendo dalla propria camera, andare a fare acquisti ecc). questo rende l'utente  più autonomo e indipendente.


SOCIO- RELAZIONALE

L'area socio relazionale si sviluppa nella convivenza in gruppo, alla vita quotidiana durante il soggiorno marino o montano.intendono sviluppare momenti di socializzazione per l'utente all' interno del proprio gruppo e nella realtà della struttura ospitante. aspetto è inteso come insieme di stimoli e proposte per   promuovere  una cultura di integrazione con le persone normali.
Specificatamente si ipotizzano di realizzare le seguenti attività:
momenti di condivisione in gruppo durante la giornata;
uscite serali (per acquisti, a mangiare il gelato);
spettacoli cinematografici;
feste di gruppo organizzate;
luna park;
uscita in mare con il pedalò.
passeggiate compatibili con la disabilità

Nel proporre tali attività si dà la possibilità al gruppo di esprimere le proprie preferenze per vivere al meglio i vari momenti.

LUDICO MOTORIA
persona  incontra ogni giorno la necessità di compiere  semplici azioni.i nostri soggetti, queste  cose possono risultare complicate quindi è importante tenere presente questo aspetto.il soggiorno marino o montano, organizzare  momenti strutturati con giochi passeggiate per aiutare l'utente a sentirsi capace ed a divertirsi.delle azioni quotidiane ( es. prendere l'ascensore, salire e scendere le scale )può dargli una maggiore responsabilità e stima .'area motoria in spiaggia si sviluppa attraverso:
giochi a squadre(calcio, pallavolo)
giochi con le carte(dama, memori)
bagno (mare)
:
riuscire ad andare in spiaggia usando l'ascensore;
riuscire a percorrere il tratto camera-spiaggia e viceversa;
riuscire a sapersi orientare all'interno della struttura ospitante, se questa  è un  camping, ( bar, sala giochi, bagni ecc…)
bagno in mare (durante i soggiorni marini) ha l' obiettivo di togliere l'eventuale paura dell'acqua, quindi per chi lo desidera, si  valorizza l'aspetto del gioco più che l'aspetto del movimento, per creare uno stato di rilassamento e di benessere.                    


ORGANIZZAZIONE INTERNA
Il personale che partecipa al soggiorno marino o montano  è composto da operatori e da volontari.si prevedono compiti  differenziati per gli operatori, mentre i compiti per i volontari vengono  suddivisi cercando di tenere presente l'attitudine  del singolo volontario,  per facilitarlo durante  il soggiorno.accompagnatori si chiede la disponibilità e l'aiuto reciproco per creare un clima disteso e rilassato  e quando il servizio lo richiedesse di essere disponibili  anche  la notte se qualche soggetto avesse delle esigenze particolari.'interno dell'equipe si prevede la figura di un  coordinatore che funge da riferimento agli accompagnatori  e al personale per tutto quello che necessita il soggiorno.fine di rendere  la  vacanza più agevole per tutti gli operatori  è importante fare degli incontri serali durante il periodo del soggiorno  per verificare l'andamento generale, per  discutere di eventuali difficoltà  e per esprimere  vari vissuti tra l'equipe.

di verifica

Il grado di soddisfazione espresso dagli Utenti è uno degli aspetti importanti della qualità del servizio. Un buon grado di soddisfazione è indice di maggior serenità, ma soprattutto è indice della qualità del servizio che viene offerto, nonché dei processi e delle risorse coinvolte nell'erogazione di tale servizio.previsti quindi degli indicatori per valutare l'andamento del servizio. Tali indicatori saranno individuati di volta in volta.


 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu